Come aumentare la sicurezza in cantiere con un’APP

La sicurezza sul lavoro rappresenta uno degli aspetti più delicati e articolati da seguire, soprattutto se si tratta di luoghi di lavoro come i cantieri che hanno caratteristiche logistiche e di pericolosità straordinarie.

Quando parliamo di sicurezza in cantiere bisogna sapere che sono coinvolti molti soggetti, che hanno il compito di tutelare la salute e la sicurezza degli operatori del settore edile, che purtroppo registra ancora un gran numero di infortuni sul lavoro in Italia.

Dal canto suo la legge fornisce le direttive e i requisiti specifici di vivibilità e sicurezza che devono avere i cantieri e richiede che vengano redatti e custoditi tutta una serie di documenti come il Piano di Sicurezza ed il Piano di Coordinamento, nel caso frequente in cui vi siano più imprese che lavorano all’interno di un unico sito.

Ma anche tu come datore di lavoro hai un ruolo attivo in quanto devi valutare i rischi presenti nei luoghi di lavoro, individuare le misure più idonee a ridurli o ad eliminarli e indicare quali Dispositivi Individuali di Prevenzione sono adatti a contenere il rischio residuo, cioè quello non eliminabile.

Queste responsabilità richiedono molto impegno poiché vi sono molti obblighi da osservare e attività da controllare.

Ecco allora alcuni spunti pratici che potrebbero esserti utili:

  1. Scrivi una lista di controllo per gli adempimenti e la documentazione di cantiere da avere;
  2. Programma le tempistiche e le risorse necessarie per svolgere le attività;
  3. Stabilisci quali attrezzature o macchine verranno impiegate in cantiere;
  4. Controlla quotidianamente le condizioni di sicurezza del cantiere ed annota le eventuali inadempienze.

Le liste di controllo sono delle check list da spuntare, hanno lo scopo di identificare tutte le attività necessarie per lo svolgimento del lavoro in sicurezza e quindi rappresentano una linea guida da seguire.

Un controllo regolare sulla programmazione e sull’avanzamento dei lavori permette di verificare se l’impiego di risorse è stato sovra o sottostimato nel progetto e soprattutto che non vengano sforati i costi.

Avere sempre un’idea di dove si trovano i mezzi aziendali o la strumentazione di valore è fondamentale per programmare al meglio il loro utilizzo e per sapere chi ne è responsabile in un dato momento.

Durante i lavori le condizioni di sicurezza potrebbero variare è quindi importante annotare e comunicare eventuali cambiamenti o aggiornamenti al coordinatore della sicurezza in cantiere, in modo che possa attivarsi.

Fai già queste cose? Si ma come? Su carta magari?

Se ti affidi ai moduli cartacei classici avrai notato che più che aiutarti nella gestione e nel controllo del cantiere questi ti creano ulteriori problemi: perché vanno persi, ci si dimentica di annotare le cose per tempo e la comunicazione delle informazioni è irregolare.

Degli strumenti più efficaci sono ad esempio le app che sostituiscono i moduli cartacei con quelli digitali e ti permettono di compilare direttamente in cantiere resoconti d’avanzamento lavori, rapporti d’intervento, registri assegnazione attrezzatura e relazioni delle condizioni di sicurezza da aggiungere al registro di cantiere.

In questo modo i dati, che vengono salvati in un sistema centrale, sono sempre a disposizione per verifica, valutazione e organizzazione delle attività e tu avrai risparmiato un sacco di tempo e risorse.

 

Se hai trovato questo articolo interessante iscriviti alla nostra Newsletter e riceverai gratuitamente aggiornamenti e suggerimenti utili per la tua azienda.

 

in Antincendio e sicurezza, Edilizia e cantieri